mercoledì 15 agosto 2018

La scomparsa di Patò, mia recensione

Risultati immagini per la scomparsa di patò libro

L'irreprensibile ragionier Patò, funzionario della Banca di Trinacria, presta il suo impegno nell'interpretazione di Giuda nell'annuale messa in scena del Mortorio durante la festa pasquale del paese. Senonché, al termine della sceneggiata provata e ripetuta centinaia di volte, Patò-Giuda cade nella botola come sempre ma sparisce letteralmente, perché nessuno

I tre Adolf di Osamu Tezuka, mia recensione

Risultati immagini per i tre adolf

Cos'hanno in comune Adolf Hitler, Adolf Kaufmann e Adolf Kamil? Nulla, a parte il nome, si direbbe. Molto, invece, bisogna dire dopo aver letto la storia di Osamu Tezuka. L'opera, di oltre milleduecento pagine in cinque volumi, non è la più corposa di questo prolifico autore, che ha prodotto altri manga enciclopedici come Buddha (quattrodici volumi), né lo è in ottica giapponese, dove non solo le storie a fumetti ma le sequenze stesse sono in genere dilatate secondo una sensibilità tipicamente orientale e durano abitualmente oltre i nostri concreti canoni occidentali.
Non ci sono comunque passaggi superflui perché

martedì 10 luglio 2018

La giuria di John Grisham, mia recensione

Risultati immagini per john grisham giu

Un uomo muore per tumore ai polmoni dopo aver fumato due pacchetti di sigarette al giorno per trent'anni, e la moglie fa causa alla potentissima multinazionale del tabacco. Nel quasi paradossale processo in cui l'accusa è la parte debole e la difesa quella forte,

venerdì 6 luglio 2018

Il birraio di Preston di Andrea Camilleri, mia recensione

Risultati immagini per il birraio di preston

In occasione dell'inaugurazione del nuovo teatro, la scelta cade ne Il Birraio di Preston, un'opera semisconosciuta di un altrettanto poco noto autore fiorentino. Non è quindi il valore in sé a scatenare effetti controversi nella popolazione, ma

Il Post, il sontuoso cinema di Spielberg cede all'impegno

Risultati immagini per il Post Spielberg


I “Pentagon Papers” riassumevano la strategia segreta degli Stati Uniti in Vietnam. Il New York Times li pubblicò per la prima volta nel 1971, quando la guerra stava per finire. Il Washington Post, un quotidiano considerato periferico e un po' snobbato dai colleghi metropolitani, se ne occupò di nuovo

giovedì 5 luglio 2018

Ballando nel buio di Roberto Costantini, mia recensione

Risultati immagini per ballando nel buio costantini

Michele Balistreri è costretto ad abbandonare i miti della gioventù e della lotta armata quando Almirante scioglie Ordine Nuovo. Le sue certezze svaniscono e i suoi amici di lotta anche, prendendo ognuno la strada che la vita, la convenienza e le inclinazioni personali, gli suggeriranno. Solo lui, rimasto uguale a se stesso, dovrà fare i conti con il passato che,

Tre manifesti a Ebbing, Missouri, mia recensione

Tre manifesti a Ebbing, Missouri: recensione del film con Frances McDormand in concorso al Festival di Venezia 2017

Frances Mc Dormand è una madre affranta dal dolore perché sette mesi prima qualcuno ha ucciso sua figlia e non ancora ha saputo chi né il perché. Con lampo fruediano, decide di affittare tre cartelloni pubblicitari in disuso

domenica 17 giugno 2018

Tra_Me, l'iniziativa in grande stile, il grande giallo sbarca ad Assisi

Certo non posso dire che il mio evento sia stato il principale né che ci sia stata un'affluenza straordinaria. Poche persone, insieme all'ottimo Riccardo Bruni, ma un evento come si deve e soprattutto inserito su un palinsesto di autori e protagonisti assoluti nel panorama nazionale di fiction giallistica e non solo.

sabato 28 aprile 2018

L'uomo di Alcatraz, il costo della coerenza

Risultati immagini per l'uomo di alcatraz
Robert Stroud (Burt Lancaster) è condannato a nove anni di prigione per l'omicidio di un uomo che aveva picchiato una prostituta. Silenzioso, orogoglioso e coerente, non cerca alcun compiacimento verso le autorità carcerarie e quando un secondino, con eccessiva rigidità e un pizzico di cattiveria, gli nega la visita della madre, alla quale lui teneva oltremodo, non riesce a controllarsi e lo uccide. Lo condannano a morte ma la madre stessa, con un movimento civile, riesce a fargli permutare la pena

venerdì 30 marzo 2018

Il castello in rovina

Risultati immagini per davide zampa

Volentieri ospito Davide per la seconda volta. Lasciato, si spera per il momento, i toni cupi della catastrofe, esplora con la stessa sagacia anche i meandri dei sentimenti.



UN FIORE SEMPRE FRESCO


Dove mi trovo?
AH!
Sono in cima a un castello di pietra, su una collina da cui inizia a colare fango verso valle come un fiume in piena. Trema tutto, dalle fondamenta profonde nella terra, ai rosoni che circondano questa strana struttura dal colore tenue, fino alle alte torri di guardia, dove l’armatura di soldati immobili scintilla. Fatico a reggermi in piedi mentre loro scrutano l’orizzonte, sebbene ci sia ben poco da guardare, niente tramonti o albe, che tanti cuori muovono.

I flagellanti di Caffa


Risultati immagini per davide zampa




Ospito volentieri nel mio blog il racconto di mio Davide, non perché è mio figlio ma perché è davvero una bella storia. Il finale, poi...


CRONACHE DI UN MEDICO


17 Novembre 1347
Sono appena tornato da Caffa, dove ho ottenuto un importante libro di Galeno (sto parlando di Procedimenti Anatomici) che, secondo alcune mie fonti, girava lì da qualche tempo. La descrizione che fa del funzionamento dei nostri organi, alimentati dai tre diversi tipi di spirito, è molto interessante, così come le prove che porta a suo sostegno: parlo della vivisezione di animali, anche in pubblico.

I più popolari