mercoledì 9 agosto 2017

La luna di cartaLa luna di carta by Andrea Camilleri
My rating: 5 of 5 stars

Angelo Pardo, informatore farmaceutico, giace sparato in faccia in una stanza riservata del suo appartamento. Sembra un delitto a sfondo sessuale
, siccome il cadavere ha il pisello di fuori.
Le sospette sono tutte donne, tutte bellissime, ci mancherebbe, e una in particolare, così conturbante da minare il solito professionale autocontrollo del commissario.
Montalbano cerca, agisce, cerca di nuovo, finché trova l'autore del delitto e crede di essere arrivato alla soluzione, più furbo di tutti. Ma non è proprio così...

Direi il solito Montalbano, dove solito è un conplimento: riflessivo, coscienzioso, scrupoloso; restio alla burocrazia ma rispettoso, e sensibile, molto, alla bellezza femminile, specie quella siciliana, ci mancherebbe.
L'autore è pudico ma non troppo, suggerisce sentimenti e passioni ma sostituisce il sesso con i succulenti pasteggiamenti della sua creatura.

Non c'è proprio nulla da dire, una storia eccellente, una narrazione sopraffina, un intreccio che ci tiene vigili fino all'ultima parola.



View all my reviews

Nessun commento:

I più popolari